Beauty 23 giugno 2020

Capelli: è tempo d’estate

capelli estate

Che siano lunghi o cortissimi, dorati o corvini, raccolti o fluenti, i capelli appaiono belli quando sono sani. Per migliorare il loro benessere possono essere sufficienti prodotti specifici da applicare prima dello shampoo, come Olaplex Hair Perfective N.3, oppure possono rendersi necessari supplementi a base di estratti vegetali di ortica e miglio da assumere per via orale.

Ridurre gli stimoli nocivi, lavandoli con uno shampoo extra delicato a base oleosa e limitando il ricorso alla piastra contribuisce a mantenerli in salute e a valorizzarne l’aspetto. Per preparare i capelli all’estate servono pochi interventi mirati e molta attenzione.

Baciati dal sole: capelli più sani con la giusta protezione

Una giusta esposizione al sole è importante per il nostro benessere. Ci permette di sintetizzare la vitamina D (essenziale al mantenimento della salute delle ossa e al corretto funzionamento di molti sistemi fisiologici), di migliorare il tono dell’umore e di prevenire disturbi visivi quali la miopia.

Ma la permanenza incontrollata al sole senza adeguata protezione può avere conseguenze gravi. Malattie come i tumori della pelle possono essere prevenuti con l’uso di una crema che offra protezione ad ampio spettro ed elevata tollerabilità .

La pelle non è l’unico elemento a soffrire dell’eccesso di sole. È necessario proteggere anche i capelli dalla sua azione ossidante, che tende a schiarirne il colore, con esiti non sempre gradevoli dal punto di vista estetico. La componente infrarossa della radiazione solare produce inoltre un’azione termica che surriscalda i capelli, disidratandoli.

Questi effetti combinati producono un indebolimento della struttura globale del capello, che non va a vantaggio della loro salute ne peggiora la qualità. Ecco perché un filtro leggero e idratante che protegga dall’azione del sole è d’obbligo anche per le chiome. Prodotti come l’olio secco Uriage Bariesun Multiprotettivo, che ha fattore protettivo SPF50+, indicato per le pelli più delicate, oppure una formulazione più leggera con SPF15 che dia luminosità e morbidezza ai capelli.

Uriage Bariesun Olio Secco SPF50 plus 200ml

Se volete realizzare chignon perfetti, un olio multiprotettivo alla cera di ylang-ylang potrebbe essere la soluzione ideale.

Combattere l’effetto crespo e i fenomeni elettrostatici

Una delle caratteristiche che più contribuisce a rendere i capelli meno gradevoli dal punto di vista estetico è rappresentata dai cosiddetti capelli elettrici. I capelli si elettrizzano più facilmente quando il film idrolipidico che li ricopre e che li rende elettricamente inerti si altera, esponendoli ai fenomeni elettrostatici .

A seguito di fattori, fra cui lo strofinamento, l’utilizzo di strumenti e prodotti non adeguati per la detersione e lo styling, i capelli cedono ioni positivi e si caricano negativamente. A questo punto, l’attrazione con oggetti di carica positiva provoca il caratteristico movimento di fluttuazione aerea.

L’integrità della cuticola dei capelli viene penalizzata dalla secchezza: per questo l’uso di uno shampoo ad azione idratante come Bioclin Bio-Hydra mitiga l’effetto di ionizzazione.

bioclin-bio-hydra-shampoo-quotidiano-400ml

I capelli secchi possono trovare grande beneficio nell’applicazione di una maschera trattamento effetto anti-age. Sono disponibili in commercio anche prodotti a base di estratti vegetali come miele, pappa reale e burro di karitè e che richiedono tempi di posa molto brevi, ma possono essere lasciate sulle chiome per un intervallo più prolungato per un’azione più intensa. L’azione idratante delle creme può essere completata con l’applicazione di un siero riparatore specifico per le lunghezze.

Secchezza e indebolimento della struttura del capello possono essere alla base dell’effetto crespo, dovuto al sollevamento delle scaglie che ricoprono il capello. Un fenomeno che cambia completamente l’aspetto del capello, rendendolo opaco, ruvido e ribelle.

Per attenuare il problema, è possibile ricorrere a shampoo a base oleosa ottimi anche per coloro che hanno un cuoio capelluto sensibile o soffrono di dermatite seborroica. Dopo il lavaggio e prima dell’asciugatura con phon tiepido è consigliabile tamponare i capelli delicatamente con un telo morbido e applicare sulle lunghezze qualche goccia di olio di semi di lino, che ha azione ristrutturante della superficie esterna del capello e garantisce luminosità alla chioma.

Diluire con poca acqua lo shampoo prima di applicarlo sulla testa rende la detersione meno aggressiva.

Cosa fare quando i capelli cadono?

Notare più capelli del solito sugli abiti o nella spazzola non è necessariamente un segnale indicativo di un problema di caduta dei capelli. Quella che registriamo come caduta potrebbe in realtà essere l’effetto della rottura dei capelli.

I bulbi piliferi che sintetizzano la struttura del capello ricevono nutrimento dai vasi sanguigni della pelle. Quando, per diverse ragioni, l’irrorazione si riduce il bulbo può andare in sofferenza e produrre capelli più fragili, che tendono più facilmente a spezzarsi. Questo fenomeno si verifica, ad esempio, in condizioni di stress particolarmente intenso.

Uno dei sistemi con cui possiamo favorire la circolazione nel cuoio capelluto è il massaggio: lo spostamento della pelle rispetto all’osso effettuato con le dita, senza sfregamento sulla cute, promuove l’afflusso di sangue.

Questo effetto benefico può essere potenziato mediante l’applicazione di soluzioni adeguate a stimolare la microcircolazione, come Complexe 5 Concentrato Vegetale Rigenerante di Rene Furterer, che produce un effetto tonificante del cuoio capelluto.

Rene Furterer Complexe 5 Concentrato Vegetale Rigenerante 50ml

Altre cause di rottura dei capelli possono essere rappresentate dai piccoli traumi a cui li sottoponiamo involontariamente ogni giorno. Dalla borsetta portata a spalla, che può strapparli o spezzarli, alle spazzolate troppo energiche .

Perdere un certo numero di capelli ogni giorno è perfettamente fisiologico. In condizioni normali, viene mantenuto un equilibrio (definito turnover) fra i capelli che muoiono e quelli che nascono. Quando questo equilibrio si rompe, possono crearsi le condizioni per la formazione di aree nelle quali i capelli sono diradati o addirittura mancano (alopecia).

L’alopecia può avere un’origine ormonale (alopecia androgenetica), associata all’azione degli ormoni maschili sulle cellule che costituiscono il bulbo pilifero. Oppure può essere legata a patologie dermatologiche come la dermatite seborroica. In questo caso, l’uso di uno shampoo aggressivo mette a rischio il benessere dei capelli: meglio utilizzare prodotti specifici dall’azione intensiva e dall’effetto esfoliante.

In commercio sono inoltre disponibili integratori specifici che contribuiscono a prevenire la caduta dei capelli negli uomini quando la causa è ormonale.

L’alopecia può anche essere causata da carenze vitaminiche specifiche, che possono essere trattate (dopo avere sentito il parere del proprio medico) con adeguata supplementazione. Se a manifestare segni di debolezza sono sia capelli che unghie, potrebbero essere utili integratori ricchi di vitamine del gruppo B e aminoacidi (come cisteina e metionina) indispensabili per la sintesi della cheratina (il componente fondamentale dei capelli) oppure prodotti a base di elementi antiossidanti come il selenio come Phyto Phytophanere .

phyto-phytophanere-180-capsule

Monica Torriani
Monica Torriani

Farmacista, consulente scientifica e blogger. La sua attività ruota intorno alla terapia, da quella basata sugli estratti vegetali all’estrema frontiera dell’innovazione tecnologica.

Si laurea e si abilita alla professione presso l’Università degli Studi di Milano, dopo avere frequentato il tirocinio in un grande ospedale della città. Un’esperienza che le permette di mettere a fuoco gli aspetti normativi e gestionali delle realtà...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

allattamento al seno
Beauty 6 luglio 2020

Come e perchè promuovere l’allattamento al seno

L’allattamento al seno esclusivo è raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per i primi sei mesi di vita, trascorsi i quali dovrebbe essere affiancato da cibi solidi. Si tratta infatti dell’alimento migliore, sia

Pollen Season
Beauty 27 giugno 2020

Come gestire al meglio le allergie stagionali

L’allergia ai pollini (o pollinosi) è definita come l’insieme delle manifestazioni cliniche conseguenti al contatto tra il paziente allergico e i pollini allergenici ai quali è sensibilizzato. Oggi sono disponibili numerosi prodotti

Integratori a base di Zinco
Beauty 15 giugno 2020

Zinco: il minerale multifunzionale

Lo zinco è un minerale poliedrico, che in molti modi influisce sul benessere generale del nostro organismo. Lo troviamo in diverse fonti alimentari, dal pesce alla carne rossa, dai legumi alla frutta