Tech 9 agosto 2020

Come fotografare un tramonto?

tramonto

Il tramonto è uno di quei momenti che spesso lascia senza parole. Eppure, è lui, lo vediamo ogni sera, alla fine di una giornata, immersi nei nostri pensieri e che siamo in macchina, in bici, a piedi, al mare o in montagna, ogni volta rimaniamo ammaliati e sedotti per qualche attimo ad ammirare un tramonto sempre uguale, ma sempre diverso e sempre emozionante.

Attimi speciali che ci permettono di pensare alla giornata appena trascorsa e alle emozioni vissute, circondate dal quel misto di colori caldi e accoglienti che ci fanno sentire come a casa di fronte a un camino.

Un momento magico che nonostante sia regolato dalle stesse leggi ogni volta che accade, può essere molto diverso di volta in volta e che chiunque prima o poi ha cercato di fotografare, con il suo cellulare o con una macchina fotografica.

Ma quali sono le regole e le migliori impostazioni che permettono di trarre il meglio da un tramonto e che ci permettono di immortalarlo così come lo abbiamo visto noi, con tutte quelle striature dal giallo al viola che ricordano l’ordinata confusione di una tavolozza di colori?

foto tramonto

Le foto dei tramonti sono stupende da vedere.

In questa guida, dopo avervi raccontato come fotografare le stelle, come fotografare i fuochi d’artificio e come come fare delle belle foto di notte, elenchiamo alcuni consigli pratici che vi permetteranno di scattare foto magnifiche di qualsiasi tramonto, sia che abbiate uno smartphone Android come OnePlus 8 Pro che iOS come iPhone, oppure che siate ben attrezzati con una fotocamera, che si tratti di una compatta come la Sony ZV-1 o di una reflex come la Canon EOS 90D.

Fotografare il tramonto con il cellulare

Prima di fotografare un tramonto è opportuno sapere cosa vogliamo immortalare. Il sole, il paesaggio, un nostro amico, la nostra compagna o semplicemente una costruzione? Sapere con anticipo il tipo di foto che vogliamo ottenere ci permette di avere un minimo di preparazione in modo da trovarci nel punto esatto per poter fare il maggior numero di tentativi nel minor tempo possibile.

La maggior parte degli smartphone, come Huawei P40 Pro, Samsung S20 o OnePlus 8, sono dotati di speciali algoritmi di riconoscimento della scena che permetteranno in automatico di riconoscere il tramonto e dunque di applicare le migliori impostazioni possibili al fine di ottenere un buono scatto. Altri invece hanno proprio una modalità “Tramonto”, specifica per questa occasione.

Il tramonto pone di fronte all’utente una scena con tantissimo contrasto, con zone molto illuminate e zone molto buie. Per far si che non ci siano zone completamente bianche o completamente nere, è opportuno attivare sul proprio cellulare la modalità di scatto HDR, che consente proprio di massimizzare la resa cromatica. Gli smartphone più avanzati, in modalità HDR, fanno in automatico più foto con diversa illuminazione in pochissimi attimi, che poi uniscono sfruttando la potenza del processore per avere una foto dai colori equilibrati.

foto del tramonto in HDR

Fare foto del tramonto in HDR permette di ottenere risultati molto particolari.

Il punto di messa a fuoco è poi molto importante: praticamente tutti gli smartphone permettono di mettere a fuoco con un semplice tocco sullo schermo. Selezionate dunque con un tocco la zona a cui volete dare maggiore enfasi. Il consiglio in questo caso è di non tappare né sul sole né su un oggetto troppo vicino.

Nel primo caso infatti si riuscirà a scattare una foto al sole ma tutto ciò che lo circonda sarà nero. Nel secondo caso si otterrà l’effetto contrario: il soggetto sarà anche ben illuminato, ma il sole e il cielo appariranno completamente bianchi.

Meglio puntare a un punto intermedio che non sia né troppo scuro né troppo luminoso. Fatto ciò, il vostro tramonto sarà servito e immortalato per sempre.

Fotografare il tramonto con la macchina fotografica

Fotografare il tramonto con una macchina fotografica è ben più complesso che farlo con uno smartphone perché si devono controllare un numero maggiori di parametri. Lunghezza focale dell’obiettivo, apertura del diaframma, tempo di scatto, ISO, che purtroppo non possono essere sempre uguali perché a seconda di dove si scatta e con che macchina fotografica si scatta, si possono usare settaggi più o meno diversi.

Una Canon EOS90D con un obiettivo grandangolare necessita di impostazioni ben diverse rispetto a una Sony A7 III con obiettivo tele che a sua volta avrà bisogno di impostazioni diverse da una Lumix S1H.

In questo paragrafo analizziamo dunque qual è la teoria dietro uno scatto del tramonto con una macchina fotografica.

profilo scuro tramonto

Come si nota, se si espone correttamente lo sfondo, i soggetti saranno completamente neri.

Vista la grande quantità di luce non sarà necessario impostare un valore ISO elevato. Di norma è sufficiente rimanere sotto le 500 ISO come valore massimo da non superare. Ovviamente molto dipende da cosa si vuole fotografare. Se c’è un soggetto in primo piano che si vuole immortalare, ci sono due scelte:

Al contrario della fotografia notturna, la fotografia del tramonto non richiede obiettivi particolarmente luminosi, anzi! Si può scattare con un diaframma chiuso anche con valori superiori a f8.0, in modo da avere una maggiore area messa a fuoco e ottenere un elevato numero di dettagli.

Il tempo di scatto deve invece essere breve, in quanto il sole si muove molto velocemente e avere tempi di scatto elevati significherebbe avere dei micro movimenti non molto gradevoli.

regola dei terzi

La regola dei terzi è tra le più usate per la composizione.

È poi buona norma in una fotografia di un tramonto seguire la “Regola dei terzi”. Immaginiamo di tirare due linee verticali equidistanti dai lati e tra di loro, e altre due linee con lo stesso distanziamento ma orizzontali. Si otterranno nove piccoli rettangoli. Per dare maggiore enfasi alla foto è opportuno che il soggetto principale sia posizionato in uno dei punti di intersezione, e che la linea dell’orizzonte combaci con una delle due linee orizzontali. Su quella inferiore se si vuole dare maggiore enfasi al cielo colorato, su quella superiore se si vogliono catturare tutte le sfumature che il cielo lascia sul suolo o sul mare.

Questi sono ovviamente alcuni consigli pratici su come iniziare a fotografare i tramonti sia con il cellulare sia con una macchina fotografica. Il segreto è poi l’esperienza, in quanto ogni tramonto pone di fronte a situazioni diverse che possono portare a diverse impostazioni e a nuove difficoltà. Più si scatterà più trovare le corrette impostazioni sarà semplice.

Volete approfondire altre tecniche fotografiche? Seguite i nostri articoli!

 

Vittorio Pipia
Vittorio Pipia

Nato nel 1992 ho sempre avuto una grande passione per i motori e per la tecnologia, passioni che ho poi sempre coltivato fino a farle diventare parte del mio lavoro. Da circa 4 anni provo, analizzo diversi prodotti delle più svariate categorie, dall’intrattenimento audio-visivo fino agli elettrodomestici passando per la domotica. Analisi che condivido poi online in diversi modi, con...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

come velocizzare android
Tech 24 agosto 2020

5 trucchi per velocizzare Android

Lo smartphone è ormai un compagno quotidiano che ci assiste in tutti i momenti della giornata: lo usiamo tra le altre cose per telefonare, scambiarci messaggi su WhatsApp o per usarlo come

WhatsApp trucchi
Tech 18 agosto 2020

WhatsApp: 7 trucchi e funzioni nascoste per usarlo al meglio

Non esiste smartphone senza WhatsApp: con più di due miliardi di utenti in tutto il mondo, è ormai una delle app di messaggistica istantanea più utilizzate al mondo. Funziona praticamente su tutti

alba
Tech 13 agosto 2020

Come fotografare l’alba? Ecco qualche trucco

L’alba è l’inizio del giorno, un momento quasi magico dove tutto inizia. Il momento di transizione dal buio della notte alla luce del giorno è caratterizzato da grande pienezza e da tonalità