Lifestyle 29 settembre 2019

Come scegliere le fedi nuziali per il tuo matrimonio?

come scegliere le fede nuziali

Quando si comincia a organizzare un matrimonio, una delle scelte più impegnative è quella che riguarda le fedi nuziali. Oltre a rappresentare il simbolo del legame della coppia e ad essere quindi ricchi di significati e valori, gli anelli saranno indossati quotidianamente da marito e moglie per il resto della vita e dunque è bene riflettere attentamente su quale modello sia perfetto per suggellare il vostro amore. Sapevate che esistono tante tipologie diverse di fede nuziale, ognuna con il proprio nome e la propria tradizione? E che l’usanza di indossare l’anello di matrimonio all’anulare sinistro ha origini antichissime? In questo articolo, tutto quello che c’è da sapere sulle fedi nuziali e qualche consiglio utile per non fare la scelta sbagliata.

Dagli antichi Egizi ai giorni nostri

Non sono in molti a saperlo ma l’usanza di portare la fede sull’anulare sinistro risale addirittura agli antichi Egizi: le primissime testimonianze dell’utilizzo di un anello per celebrare l’amore eterno risalgono proprio a quell’epoca, quando si credeva che un nervo sottile, chiamato vena amoris, partendo dall’anulare della mano sinistra si collegasse al cuore, sorgente dell’amore. E furono sempre gli Egizi a scegliere l’anello per suggellare legami profondi e indissolubili come quelli tra due innamorati: la sua forma circolare era considerata perfetta e rappresentativa dell’infinito, senza inizio né fine e dunque eterna, proprio come l’amore vero. Saranno i Romani a scegliere la fede nuziale come simbolo pubblico dell’unione tra uomo e donna, finché l’anello diventerà l’emblema dell’unione matrimoniale Cristiana. Nel Settecento si cominciò a incidere gli anelli con il nome del coniuge e con la data delle nozze.

Oggi le fedi nuziali rappresentano ancora il simbolo del matrimonio. Qualsiasi wedding planner vi dirà di sceglierle almeno tre mesi prima del grande giorno, cosicché l’orafo abbia il tempo di fare le incisioni desiderate. Nei giorni immediatamente precedenti al matrimonio, le fedi saranno custodite dal testimone dello sposo, mentre durante la cerimonia verranno adagiate su un cuscino bianco o un supporto porta fedi e consegnate all’altare dal paggetto più piccolo.

La scelta delle fedi nuziali

Quando si pensa alla fede nuziale, nell’immaginario comune si fa riferimento a una semplicissima banda d’oro giallo o bianco, più o meno sottile e molto pulita. In realtà, oggi ne troviamo tanti modelli diversi, che si distinguono sia per la forma che per il metallo: generalmente troviamo fedi nuziali in oro bianco o giallo, da 14 o 18 carati, oppure il platino, un metallo ancora più prezioso, resistente e, dunque, costoso. Per quanto riguarda lo stile, ognuno dovrà scegliere quello con cui si sente più a suo agio, indipendentemente da mode e tendenze del momento, considerando che si tratta di una scelta fatta letteralmente per la vita! Ecco quali sono gli stili più diffusi di fedi nuziali.

Fedi classiche

Le più diffuse sono ancora le fedi classiche, mediamente sottili, tonde e smussate, realizzate in oro giallo per chi apprezza maggiormente la tradizione e in oro bianco per chi invece preferisce una versione più attuale. L’anello Cassiopea Slim di Unoaerre si presenta come una fede classica ma con un tocco originale: in oro giallo ai lati e in oro bianco al centro, perfetta per chi apprezza la raffinatezza e il minimalismo ma non vuole rinunciare a un dettaglio unico e particolare.

Unoaerre Cassiopea Slim 50AFC 282

Fedi francesine

Semplice ed essenziale, la fede francesina è tonda e leggermente bombata ma più sottile rispetto a quella classica. Lineari e leggere, risultano molto funzionali e confortevoli da indossare e possono essere impreziosite da un diamante incastonato nel mezzo oppure da una fila di piccoli diamanti come nell’anello Bliss Carezza 3 Pietre in oro bianco 750. Troviamo fedi francesine anche in platino brillante oppure opaco, più preziose e sempre più richieste, che hanno un costo maggiore.

Bliss Carezza 3Pietre

Fedi mantovane

Le fedi nuziali mantovane sono decisamente più pesanti e imponenti, hanno una fascia molto larga, appiattita all’interno e bombata all’esterno, con arco ribassato. Sono alte e pesanti, arrivano fino a 10 grammi, e sono un modello decisamente maschile; le troviamo in oro bianco, oro giallo e sempre più spesso anche in oro rosa. Una variante sono le fedi squadrate, attuali e appariscenti, sono caratterizzate dalla presenza di tante piccole facce che danno alla fascia una forma quasi ottagonale e sono tipicamente maschili.

fede nuziale mantovana

 

Fedi intrecciate

Un altro modello moderno e originale, poco utilizzato nella tradizione cattolica, perfetto per le spose che proprio non sanno decidersi, sono le fedi intrecciate: due o tre metalli, generalmente oro bianco, oro rosa e oro giallo, si uniscono e si sovrappongono con varie tecniche di lavorazione. Possono essere composte da più cerchi separati oppure saldati insieme.

fedi intrecciate

Esistono altri modelli di fede nuziale, di uso ormai meno frequente, più lavorati e massicci, ad esempio le fedi etrusche, le fedi sarde e le fedi ebraiche, tutte caratterizzate da motivi elaborati e complessi. L’importante è scegliere secondo il proprio gusto e il proprio stile, perché la fede nuziale è davvero per sempre!

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

matrimonio in autunno
Lifestyle 22 settembre 2019

Matrimonio in autunno: i consigli perché sia tutto perfetto

L'autunno è una stagione meravigliosa per celebrare un matrimonio e sono sempre di più le coppie che scelgono di dirsi il fatidico "sì" proprio in questo periodo. Il camino scoppiettante, le candele,