Il 22 settembre è la Giornata Mondiale Senza Auto

Di Irene Bicchielli 22 settembre 2020
no_cars_day

Il 22 settembre è una giornata importante per il nostro pianeta. Diventata nel 2000 un evento mondiale accompagnato da iniziative in tantissimi paesi, la Giornata Mondiale Senza Auto (World Car Free Day) è un appuntamento che ha l’obiettivo di ridurre il numero di auto presenti nelle strade e di conseguenza anche il traffico e l’inquinamento. Ci sono tanti modi per muoversi senza auto: non solo bicicletta, e-bike e monopattino elettrico ma anche mezzi meno conosciuti come hoverboard (praticissimi quelli di Xiaomi) e segway.

Nonostante le normative europee volte a ridurre le emissioni pericolose e quindi a regolamentare la realizzazione di veicoli sempre meno inquinanti, resta innegabile che le auto siano proprio una delle principali cause dell’inquinamento atmosferico, insieme alle emissioni industriali. Non è un caso che, durante i mesi di emergenza che abbiamo trascorso in lockdown, le concentrazioni di agenti inquinanti nell’aria siano scese a livelli bassissimi proprio perché trasporti e industria erano fermi.

Oggi il World Car Free Day viene festeggiato in circa 1500 città di 40 paesi diversi, dove si organizzano eventi e iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’utilizzo delle auto nella vita di tutti i giorni.

5 buoni motivi per lasciare l’auto a casa

Anche se siamo così abituati a entrare in macchina e mettere in moto che quasi non ce ne rendiamo più conto, lasciare l’auto parcheggiata comporta diversi vantaggi, sia per l’ambiente che per la nostra salute che per il portafoglio!

  1. Riduci l’inquinamento atmosferico. Questo è il primo e più importante dei buoni motivi per utilizzare la macchina il meno possibile. Ogni giorno vengono immesse nell’atmosfera tonnellate di agenti inquinanti, molti dei quali provengono dai tubi di scappamento delle nostre macchine: le auto emettono il 58% dei gas serra quindi se anche per la metà dei nostri spostamenti rinunciassimo ad usarle, la riduzione dell’inquinamento sarebbe incredibile!
  2. Risparmi. La benzina, ma anche il diesel, il metano e il gpl, costano e costano anche parecchio. Se poi ti muovi in città, fermarsi e ripartire continuamente per il traffico e per i semafori comporta un consumo ancora maggiore quindi vi ritroverete inevitabilmente a dover fare rifornimento molto spesso. Non sarebbe meglio investire questi soldi in altre attività? Inoltre, non prendere la macchina significa anche evitare di prendere multe!
  3. Fai attività fisica. Uno dei mali del nostro tempo e della nostra società è proprio la sedentarietà: ci muoviamo sempre meno e prendere l’auto per qualsiasi spostamento, anche il più breve, è diventata una cattiva abitudine per tanti di noi. Scegliere di andare a piedi, in bicicletta o anche con i mezzi pubblici (dovrete comunque raggiungere la fermata!) è invece un ottimo modo per fare movimento dopo una giornata passata alla scrivania. Consumerete calorie, terrete attivi i muscoli e dopo qualche giorno vi sentirete molto più in forma.
  4. Riduci lo stress. Guidare nel traffico, aspettare che il semaforo diventi verde, evitare un pedone disattento sono tutte fonti di stress: mettersi al volante non è certo un’attività piacevole e rilassante, anzi. Il rischio di cominciare la giornata nervosi e irritabili è davvero molto alto se si passa molto tempo in auto. A contrario, camminare e fare attività fisica sono una ricarica di preziose endorfine.
  5. Risparmi tempo. Secondo alcune ricerche, passeremmo in auto 5 anni e 4 mesi della nostra vita. Basta pensare quanto tempo passiamo al volante ogni giorno, anche solo per andare e tornare dal lavoro. Il traffico che ci blocca in coda, la ricerca del parcheggio, i semafori e le rotonde sono tutte cose che richiedono parecchi minuti.

Davvero non vorresti un’alternativa?

Le alternative alla macchina

Le alternative alla macchina esistono, eccome!

Naturalmente dipende dalla distanza che dovete percorrere: se per esempio vi siete abituati a prendere l’auto anche per andare a fare piccole commissioni nel quartiere oppure per portare e riprendere vostro figlio a scuola, cercate invece di fare una bella passeggiata. Se invece utilizzate l’auto per andare a lavoro a parecchi chilometri da casa, a meno che non siate degli sportivi, la cosa migliore è optare per i mezzi pubblici, quando possibile: risparmierete in benzina, stress e tempo!

Se il vostro luogo di lavoro è in città, invece, le alternative ecologiche non mancano e in questo periodo potete anche usufruire di un interessante bonus fiscale per acquistare il vostro mezzo di trasporto.

le migliori biciclette

le migliori biciclette elettriche

i migliori monopattini elettrici

Seppur meno conosciuti, anche hoverboard e segway possono essere validi mezzi di trasporto: per fare la scelta giusta, scoprite tutte le differenze nel nostro articolo.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti