Tech 15 ottobre 2019

Google Pixel 4 XL e Nest Mini: spuntano i possibili prezzi

Il 2019 è stato un anno generoso quanto a nuovi smartphone, con prodotti di tutto rispetto come Samsung Galaxy S10, Huawei P30 Pro, Xiaomi Mi 9 o iPhone 11. Senza contare i primi smartphone pieghevoli, poco più che prototipi ma impressionanti, e l’incredibile Xiaomi Mi Alpha. Insomma, davvero un sacco di belle novità per chi ama portarsi la tecnologia in tasca.

Eppure non è finita, perché manca ancora Google all’appello, che oggi presenterà il Google Pixel 4 e il Google Pixel 4XL (almeno). Vale a dire gli eredi degli attuali (e ancora eccellenti) Google Pixel 3 e Google Pixel 3 XL.

Ormai del Google Pixel 4 si è detto moltissimo e, com’è accaduto con l’iPhone 11 (e altri), arriviamo al momento delle presentazioni ufficiali praticamente senza segreti da svelare.

Tra le ultime indiscrezioni ce n’è una che parla del prezzo: pare che il Google Pixel 4 XL costerà di listino 999 dollari, nella versione da 64GB. O almeno questo quanto avrebbe detto un impiegato della catena Best Buy alla testata online 9to5 Google.

Pixel 3

Dunque, se il dato fosse confermato, il Google Pixel 4 XL avrebbe un prezzo “al lancio” superiore di circa 100 dollari rispetto al precedente Google Pixel 3 XL. Considerando che non sono mai stati smartphone economici, un ulteriore rialzo non è certo una buona notizia.

La stessa fonte ha parlato anche di un altro nuovo dispositivo, vale a dire il prossimo Nest Mini. Uno smart speaker che si accosterà a prodotti come il Google Home Mini, di cui in effetti è l’erede. Anche nel prezzo: 49,99 dollari al lancio, esattamente quando costava il Google Home Mini il primo giorno (ma oggi lo si trova a meno di 40 euro su Trovaprezzi).

Google potrebbe presentare anche due smartphone Google Pixel 4a, e non è da escludere un nuovo chromebook della linea Pixelbook. Non resta che attendere qualche ora ancora per vedere che succederà.

Valerio Porcu
Valerio Porcu

Classe 1976, ha studiato elettronica e letteratura, con una specializzazione in didattica delle lingue. Grazie all’unione della formazione tecnica con quella umanistica, ha sviluppato uno sguardo critico e attento, e la capacità di osservare con attenzione e distacco lo sviluppo tecnologico, sia per i grandi salti evolutivi sia per i piccoli oggetti di uso quotidiano. Uno sguardo maturo che sa...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

Google
Tech 18 novembre 2019

Google: nuove tecnologie per web e dispositivi più accessibili ai disabili

Google non è solamente il noto motore di ricerca sul web, o l’azienda che costruisce smartphone performanti come Pixel 4 e 4XL e assistenti vocali come Google Home e Google Home Mini,

Google Stadia
Tech 12 novembre 2019

Google Stadia: la storia del controller

Google Stadia si avvicina al debutto ufficiale fissato per il 19 novembre 2019. La curiosità degli appassionati in attesa di ricevere la console preordinata in versione Founder’s Edition o Premier Edition è

Xiaomi Mi Watch
Tech 6 novembre 2019

Xiaomi Mi Watch ufficiale

I rumors lo avevano anticipato già da tempo ed è finalmente arrivata la conferma ufficiale. Parliamo dello Xiaomi Mi Watch, ovvero il primo smartwatch del colosso cinese basato su WearOS, ovvero il