Menu
Amplificatore hi-fi

Amplificatore Hi-fi in Personal Audio e Hi-Fi

Le migliori offerte di aprile 2024 con prezzi a partire da 13,90 €

Confronta nella pagina Amplificatore Hi-Fi di Trovaprezzi.it le migliori offerte sul mercato. Anello di congiunzione tra fonte e diffusori, l’amplificatore audio Hi-Fi elabora il segnale sonoro rendendolo riproducibile dalle casse. Ai classici amplificatori Hi-Fi stereo, si affiancano soluzioni da 5 o 7 canali da impiegare anche come home theatre surround. Il grosso dei modelli casalinghi funziona a transistor ma non mancano amplificatori valvolari Hi-Fi dal suono molto caldo. Amplificatori Hi-Fi Yamaha, Denon, Pioneer, Cambridge e Marantz: ecco solo alcuni dei marchi più affidabili.  
Filtra
439 offerte
Includi spese spedizione Includi sped.
Vista
Vedi più offerte

Prodotti rilevanti

Vedi tutti

Ultimi articoli in Personal Audio e Hi-Fi

Trend 18 febbraio 2024
Osservatorio Trovaprezzi.it: dal Festival di Sanremo allo streaming, è boom nella musica online  
Tech 13 febbraio 2024
Giornata mondiale della Radio: cosa c’è da sapere?

Non hai trovato quello che cerchi oppure vuoi segnalarci un problema?

Domande frequenti su Amplificatore hi-fi

Quanto costa un amplificatore Hi-Fi?

Per l’acquisto di un amplificatore Hi-Fi economico possono bastare 100 euro ma volendo elevare il livello dell’ascolto si possono spendere anche più di 1.000 euro. Un’ottima soluzione intermedia è rappresentata dall’amplificatore Hi-Fi Yamaha A-S301, venduto a circa 400 euro. Modello a due canali da 95 Watt ciascuno, ha potenza da vendere e una buona qualità del suono. In più, è corredato dal telecomando.

Quali sono i migliori amplificatori Hi Fi?

Per i puristi del suono la scelta non manca e tra i marchi più apprezzati, Yamaha unisce eccellente resa sonora e notevole versatilità nei collegamenti. Il modello A-S701, ad esempio, mostra i muscoli grazie a 200 Watt da ripartire tra i due diffusori. Stilisticamente molto curato, si avvale della tecnologia Continuously Variable Loudness Control per gestire il boost sonoro senza perdita di frequenze. Il tutto per circa 700 euro.

Quanti Watt deve avere un buon amplificatore Hi-Fi?

La questione dei Watt è abbastanza spinosa. Se è vero che una potenza maggiore genera un volume più alto, va anche detto che il risultato finale non può prescindere dalla qualità dei diffusori. In linea generale, un amplificatore Hi-Fi da 80 Watt (40 per canale) è in grado di soddisfare bene le esigenze domestiche. Per chi ama un volume molto alto, però, è bene preferire soluzioni da 200 Watt o più.

Amplificatore Hi-Fi: tutto quello che c’è da sapere dalle caratteristiche ai prezzi

Lo snodo necessario per un suono di qualità

L’acquisto di un amplificatore Hi-Fi è il primo passo per comporre un sistema audio di qualità. Dedicato ai puristi del suono, l’amplificatore Hi-Fi stereo traduce il segnale sonoro in ingresso rendendolo digeribile e riproducibile dai diffusori. Ponte tra la fonte sonora (giradischi, lettore CD, smartphone, ecc...) e le casse, dà vita a due canali audio differenti: destro e sinistro. Non mancano, però, soluzioni da 5 o 7 canali. Parliamo degli amplificatori per home theatre, capaci cioè di creare un suono avvolgente grazie all’impiego di speaker posteriori. I modelli base, come l’Auna CD708, fanno dell’essenzialità la propria bandiera. Mentre i più evoluti e costosi, fra cui l’eccellente Denon PMA-600NE, spingono in alto le prestazioni. E aggiungono alla connettività via cavo il supporto al Bluetooth per la riproduzione audio senza fili. Restando in tema, un amplificatore audio Hi-Fi prevede sul retro una ricca dotazione di ingressi e uscite. I primi servono a collegare le fonti. Anche detti ingressi linea, si differenziano in analogici (RCA) e digitali (ottico, coassiale e HDMI). Attraverso le seconde, invece, il segnale viene inviato in analogico ai due diffusori, ai quali talvolta è possibile affiancare un subwoofer. Sempre presente, poi, è un ingresso microfonico e un’uscita per le cuffie. Venendo ai controlli base, la gestione del volume, del balance, delle basse frequenze e delle alte è di solito affidata ad altrettante manopole. Mentre pratici tasti consentono di switchare tra una fonte e all’altra. E sono, talvolta, accompagnati, da un piccolo display. A livello strutturale, la maggior parte dei prodotti in commercio lavora a transistor. Ma non mancano costosi amplificatori valvolari Hi-Fi che regalano un suono più caldo. Di contro, però, sono più grandi e pesanti dei modelli a transistor. Per questi ultimi, il peso oscilla tra 2 Kg e 10 Kg. Mentre le dimensioni medie sono pari a 40x20x10 cm.

Specifiche e funzionalità: come varia il prezzo

Si parte da circa 100 euro per superare anche i 1.000 euro. Il costo di un amplificatore Hi-Fi, quindi, può oscillare davvero tanto in funzione delle proprie caratteristiche tecniche. La potenza, come è inevitabile, è una delle principali. Espressa in Watt RMS, ha valori compresi fra 30 e oltre 300. Ma è bene precisare che la potenza dell’amplificatore deve sempre essere rapportata a quella dei diffusori, valutandone anche la sensibilità. In linea generale, un amplificatore dovrebbe erogare almeno il doppio della potenza delle singole casse. Un modello da 100 Watt, quindi, va più che bene per due casse da 50 Watt. A far lievitare il prezzo entrano in gioco anche varie funzionalità aggiuntive, tra cui la presenza di un sintonizzatore radiofonico e del telecomando. Qualità costruttiva, design e intuitività dei comandi: ecco altri elementi da valutare in ottica budget. Apriamo la nostra selezione con l’amplificatore Hi-Fi Yamaha A-S201, modello entry-level del colosso giapponese. Venduto a circa 200 euro, è un ottimo affare per gli audiofili alle prime armi. Provvisto di telecomando e di una buona dose di ingressi analogici, mette in campo la ragguardevole potenza di 140 Watt. Per chi pretende un netto balzo avanti in termini di resa sonora, Trovaprezzi.it consiglia il Pioneer A-10, amplificatore dalle linee minimal ma dalle performance eccellenti. Seppur la potenza si assesti sui 50 Watt per canale, la fedeltà del suono colpisce al primo ascolto. Al top per efficienza, costa circa 400 euro. Se il budget di spesa ruota attorno ai 700 euro, infine, ecco spuntare il Denon DRA-800H, amplificatore Hi-Fi con audio cristallino e tante feature avanzate. Oltre ad integrare svariati ingressi di tipo digitale, mette in campo il Bluetooth ed il Wi-Fi per comunicare senza fili con le fonti e collegarsi alla rete di casa. Hub domestico con supporto ai comandi vocali, non si fa mancare il sintonizzatore radiofonico e un ampio display frontale.

Questo negozio partecipa al Trusted Program. Più informazioni

Questo negozio raccoglie recensioni certificate con Feedaty. Più informazioni

Le stelline rappresentano il punteggio medio delle recensioni degli ultimi 12 mesi. Il numero tra parentesi indica il numero totale delle recensioni raccolte.

Le stelline non sono presenti perché questo negozio ha raccolto meno di 10 recensioni negli ultimi 12 mesi. Il numero tra parentesi indica il numero totale delle recensioni raccolte.

Torna su