Il motore di ricerca per i tuoi acquisti
Menu

Speciale smart working: guida all’acquisto dei prodotti migliori per lavorare da casa

Se ne parla tanto in questi giorni come unica soluzione alla chiusura forzata di aziende ed uffici. Ci riferiamo allo smart working, una forma di lavoro flessibile molto praticata anche prima dell’emergenza Coronavirus. 
Sebbene a livello normativo il termine definisca un rapporto di lavoro subordinato, è comunemente utilizzato per inquadrare un ampio range di scenari, comprendendo anche l’universo dei freelance. In questa guida speciale ci siamo concentrati sugli strumenti più utili per chi svolga un lavoro da remoto, che sia praticato a casa oppure in mobilità. Notebook, tablet, smartphone, stampanti e hard disk: ecco solo un piccolo esempio dei prodotti selezionati, fra i migliori per prestazioni e affidabilità. Prima di descriverli categoria per categoria, una sintetica introduzione allo smart working ed alla normativa attualmente in vigore.
smart working

Prima dell’acquisto: hai le idee chiare?

Cos’è lo smart working? A livello normativo si tratta di una forma di lavoro dipendente che va a sancire un accordo fra imprese e impiegati votato ad implementare la produttività aziendale. Anche detto “lavoro agile”, non prevede una postazione fissa per il dipendente né orari prestabiliti, per quanto le giornate di lavoro a casa debbano essere alternate a periodi trascorsi in ufficio. Risale al 2017 la legge che definisce tale pratica ed è stata modificata a marzo 2020 in concomitanza con l’emergenza Coronavirus. Obiettivo di tale intervento è mantenere alto il rendimento dei lavoratori che si trovino a svolgere le proprie mansioni esclusivamente da casa. Lo smart working è ben diverso dal telelavoro, la cui regolamentazione si lega alla legge 191 del 1998. In questo caso, pur restando in ambito di lavoro da casa, i vincoli imposti ai dipendenti sono più stringenti, sia per ciò che riguarda gli orari di lavoro che la strumentazione da utilizzare. In senso più ampio, parlando di smart working si intendono quelle attività svolte in modo autonomo e senza restrizioni, pensate per lasciare al lavoratore la libertà di organizzare le mansioni in base al tempo a disposizione. In tale ottico, l’approccio è analogo a quello di freelance e liberi professionisti, categorie che per natura sono abituate a lavorare in modo indipendente. Tanti sono i vantaggi dello smart working che, specie in questa delicata fase storica, si rivela fondamentale per mandare avanti l’economia del Paese. Alla possibilità di organizzare il lavoro ottimizzando il tempo, si somma un notevole risparmio economico. Lavorando da casa, infatti, vengono meno le spese per mezzi pubblici o spostamenti in auto, elemento che impatta con decisione anche sull’ambiente. Sostenibile e stimolante, lo smart working rende necessari, però, i giusti strumenti. Per questo abbiamo dedicato all’argomento una guida apposita, selezionando tutti i prodotti di cui un lavoratore da casa potrebbe aver bisogno. Computer, mouse, tastiera, webcam, speaker, cuffie, router e stampanti: eccone un piccolo assaggio. Suddivisi per categoria, i vari articoli rappresentano il meglio che il mercato ha da offrire in questo momento.

Una connessione stabile: router e gruppi di continuità

Per chi lavora da casa, è indispensabile poter contare su una connessione internet stabile e sicura, una rete che non faccia i capricci e si mostri sempre affidabile. Al di là delle prestazioni garantite dal provider scelto, è importante acquistare un router di qualità, provvisto di buone antenne e funzionalità pensate per la produttività (sul Magazine di Trovaprezzi, come impostare il router per avere più velocità). Fra i migliori per rapporto qualità-prezzo, abbiamo selezionato TP-Link VR1200v, modello in grado di supportare il veloce standard Wi-Fi 5. Più evoluto ancora è il modem router AVM FRITZ!Box 7530, vero best-buy per il lavoro da remoto. Curato nel design e semplice da configurare, è anche altamente personalizzabile. Sicuro in ogni frangente di utilizzo, è disponibile anche nella variante mesh che include in confezione un ripetitore di segnale da sfruttare per estendere il raggio d’azione della rete. Fin qui ci siamo occupati di router Wi-Fi. Va detto, però, che la stabilità della connessione può dipendere anche da un altro fattore: gli sbalzi elettrici. Ancor più, nel caso in cui la corrente dovesse saltare, rischieremmo di perdere tante ore di prezioso lavoro, a meno che non si abbia salvato il tutto un attimo primo. I gruppi di continuità elettrici nascono proprio per risolvere tale problema e risultano relativamente economici in rapporto ai benefici offerti. Spendendo meno di 100 euro, ad esempio, ci portiamo a casa Trust Oxxtron 1000VA, modello compatto e provvisto di tre prese elettriche protette contro gli sbalzi di corrente, da impiegare per il router e altri due device. Con APC BX1400UI si fa un ulteriore passo in avanti. Questo gruppo di continuità semi-professionale, infatti, include batterie ricaricabili in grado di offrire fino a 10 minuti di autonomia nel caso in cui salti l’impianto elettrico.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Notebook: lo strumento indispensabile

migliori notebook per smart working
In alternativa ai desktop PC, cui abbiamo dedicato una specifica sezione, è il notebook lo strumento imprescindibile per chi lavora da casa. Copywriter, grafici, animatori 3D, disegnatori ed architetti: ecco alcuni dei professionisti che non possono proprio fare a meno del portatile. Nella nostra selezione la scelta non manca davvero, comprendendo sia modelli piuttosto economici (sul Magazine di Trovaprezzi, i migliori notebook sotto i 500 euro per lavorare da casa) che straordinarie macchine da lavoro dalle dimensioni ultracompatte. Procedendo per misura crescente del display, abbiamo raccolto modelli che hanno nell’affidabilità e nella robustezza i propri punti di forza. Cominciamo alla grande con un notebook 13 pollici adatto a qualsiasi tipo di utilizzo. Apple MacBook Air vanta una straordinaria versatilità, includendo programmi di qualità per la grafica ed il sound engineering. Leggero e curato nel design, monta un display Retina accuratissimo. In ambito Windows, Dell XPS 13 non è certo da meno, riuscendo a competere ad armi pari con i prodotti di Cupertino. Processore Intel i7 di decima generazione, 16 GB di RAM e SSD da 512 GB: ecco l’identikit hardware di un piccolo mostro di potenza con stilosa scocca in alluminio e fibra di carbonio. Più abbordabile ma, comunque, molto versatile è il notebook 14 pollici MSI Modern 14 A10M-446XIT, in configurazione Free DOS. Ottimizzato sia per Windows che per Linux, è mosso dal potente processore Intel i5-10210U. Bilanciato e solido, assicura un armonico equilibrio fra leggerezza e approccio multimediale. Spostandoci sul terreno dei notebook 15 pollici più tradizionali, Lenovo IdeaPad S145 coniuga come pochi altri prezzo e prestazioni. Conveniente e ben costruito, si basa su un’architettura AMD di nuova generazione che riesce a garantire una buona autonomia. E restando in ambito AMD, HP Pavilion 15-cw1012nl rappresenta un deciso salto in avanti prestazionale. Provvisto di scocca in alluminio è sorprendenti speaker Bang & Olufsen, vanta anche una tastiera molto precisa. Velocissimo e poco energivoro è il processore AMD Ryzen 7 3700U. Per gli smart workers che preferiscano macchine a base Intel, segnaliamo il notebook Acer Aspire 3 A315-55G, un modello che compensa la semplicità del design con un display 15 pollici definito e luminoso. Intel i5 di decima generazione, 8 GB di RAM e SSD da 1 TB: queste le solide specifiche hardware. Ancora più performante è Asus VivoBook Pro N580GD FY624T, da molti considerato il miglior notebook professionale Windows intorno ai 1000 euro. Sottilissimo e robusto, è arricchito dalla scocca in metallo che gli conferisce un aspetto premium. Prestante a livello hardware e provvisto di tastiera e trackpad accurati, monta un hard disk da 1 TB in aggiunta al veloce SSD da 512 GB. Ormai giunti in dirittura d’arrivo, non potevamo trascurare la famiglia dei Microsoft Surface Book 2, device smart con tastiera removibile. Notebook convertibile dalle enormi potenzialità, integra un display touch ad elevata risoluzione che espande con decisione la produttività. Molto interessanti anche le funzioni evolute per la sicurezza e la protezione dell’identità. Tornando in ambito iOS, il nuovo Apple Mac Book Pro è lo strumento più performante per creativi, grafici e sound designer. L’inedita diagonale da 16 pollici del display, inoltre, offre quel qualcosa in più anche a fotografi e animatori 3D. Prestazioni professionali e attenzione al design lo rendono un monumento dello smart working. E concludiamo con un notebook ancora più grande. Asus VivoBook Pro 17 N705FD GC137T, infatti, monta un ampio display da 17 pollici. Definito, luminoso e dotato di ottimi angoli di visione, si presta per qualsiasi tipo di impiego multimediale. Davvero notevole il comparto hardware, il cui motore è il prestante processore Intel I7-8565U.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

PC Desktop: il massimo per i professionisti

Sebbene i notebook di ultima generazione non abbiano nulla da invidiare ai classici desktop PC in quanto a prestazioni, questi ultimi garantiscono un confort superiore, a patto di avere lo spazio sufficiente da dedicare alla macchina. Una scrivania o un tavolo di buone dimensioni possono bastare per accogliere il case, il monitor, il mouse e la tastiera. In aggiunta, una webcam per le videoconferenze e degli speaker di qualità completano il set base. Mini PC, desktop PC e All In One PC: nella nostra selezione abbiamo incluso prodotti per tutte le tasche e tutte le esigenze. Cominciamo con un modello imbattibile per ciò che riguarda le misure. Mac Mini è il piccolo di casa Apple, un elegante box che racchiude un hardware interessante. Processore Intel i3 di ottava generazione, 8 GB di RAM e SSD da 128 GB: ecco il necessario per lavorare da casa in tranquillità. Sul versante Windows 10 Pro, aumentano le dimensioni ma le performance si mantengono di alto livello. Prendiamo, ad esempio, Dell OptiPlex 3070, anch’esso mosso da una CPU Intel i3. Il prezzo inferiore al Mini PC Apple è giustificato, però, dalla presenza dell’hard disk di tipo meccanico e dalla RAM dimezzata. Scegliendo HP EliteDesk 705 G5, invece, non c’è bisogno di fare compromessi. Il case si mostra robusto, ben costruito e provvisto di tante porte per la connettività. Potente e silenzioso, ha nel processore AMD Ryzen 7 3700U il proprio punto di forza. Non male neanche gli 8 GB di RAM e la veloce unità SSD da 256 GB. Tutti i modelli presentati fino ad ora necessitano di un monitor esterno per funzionare. E di seguito ne presentiamo due molto interessanti. Il primo rappresenta la scelta più economica. HP 27f, infatti, è un monitor PC da 27 pollici particolarmente curato nel design e valorizzato da cornici molto sottili. Ottimo il pannello IPS Full HD, in grado di offrire colori vividi ed una notevole luminosità. Per chi cerchi il massimo da un monitor, però, consigliamo il Philips 342B1C, soluzione perfetta per grafici, fotografi e animatori 3D. Il pannello da 34 pollici curvo è un piacere per gli occhi, grazie alla straordinaria risoluzione. Ed il formato 21:9 allungato offre al professionista tanto spazio per svolgere contemporaneamente due o più task. Per chi desideri acquistare un prodotto che racchiude in un unico telaio componente hardware e monitor, la risposta è un PC All In One. Lenovo IdeaCentre 520 è uno dei migliori per rapporto qualità-prezzo, grazie ad un processore i3 veloce e tanto spazio per l’archiviazione dei dati. Notevole anche lo schermo Full HD da 24 pollici. Con Acer Aspire C24-865 si fa un ulteriore step in avanti, grazie all’impiego della rodata CPU Intel i5 di ottava generazione. Stiloso, leggero e molto equilibrato, integra nella parte alta del display una discreta webcam per le videoconferenze. Gli ultimi due modelli All In One offrono il massimo delle prestazioni per i professionisti ma, di contro, hanno un costo superiore alle altre soluzioni fin qui proposte. Parliamo delle macchine Apple della famiglia iMac. Apple iMac 21.5" 2019 si adatta a ogni scenario d’uso ed il monitor relativamente compatto lo rende fruibile in qualsiasi ambiente. Prestante, silenzioso e bello, monta un display Retina 4K straordinario. Ancora meglio si comporta Apple iMac 27" 2019, forte di un pannello più grande e dalla risoluzione superiore. A brillare è anche il comparto hardware, grazie soprattutto alla fulminea unità SSD da 1 TB e alla prestante GPU Radeon Pro 570X.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Mouse e tastiera: il meglio delle periferiche di input

smart working mouse e tastiera
Le periferiche di input sono strumenti chiave per chi si trovi a lavorare con il computer. Una tastiera di qualità assicura un’immissione del testo veloce e precisa, elemento imprescindibile per tutti i professionisti della comunicazione. Discorso simile vale per il mouse, sfruttato al massimo delle proprie potenzialità da grafici, fotografi e designer. Apriamo la nostra selezione con un mouse verticale che si mostra confortevole anche durante lunghe sessioni di lavoro. Trust Verro è un modello ergonomico che non affatica il polso ed i tendini, un mouse ottico wireless versatile ed estremamente preciso. Ancora più accurato è Logitech MX Master3, vero best-buy per lo smart working. Robusto e confortevole, è un mouse Bluetooth che, toccando quota 4000 DPI, assicura una sensibilità senza paragoni. Provvisto di tasti aggiuntivi programmabili, offre il massimo della flessibilità per i professionisti. In ambito di tastiere, invece, abbiamo scelto un modello base ed uno più evoluto. Cominciamo con Trust Nado, tastiera wireless dall’accattivante design. Disponibile nella stilosa colorazione bianca, si mostra compatta e sottile. Ideale in coppia ad un PC desktop, lavora bene anche con un tablet o un laptop convertibile. Ancora più completa è la tastiera Logitech K400 Plus, dotata di affidabile trackpad integrato. Coniugando le funzionalità di mouse e tastiera, si mostra perfetta per i professionisti che cerchino il massimo della qualità anche in mobilità. Restando in ambito di soluzioni integrate, sono molto interessanti i set che includono mouse e tastiera separati. HP Pavilion 800, ad esempio, è un kit entry-level per il lavoro agile che prevede una tastiera wireless retroilluminata ed un mouse alimentato a batteria dalla solida autonomia. Compiendo un ulteriore passo in avanti, incontriamo Microsoft Designer Bluetooth Desktop, un kit da scrivania versatile ed affidabile. Dedicato ai professionisti dell’immagine, comprende una tastiera molto comoda ed un mouse ad elevata sensibilità. Entrambe le periferiche, naturalmente, sono di tipo wireless.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Audio di qualità: speaker e cuffie con microfono

Quando si parla di registrazione audio, entrano in gioco numerose categorie di professionisti. Musicisti, arrangiatori, produttori discografici, sound designer e sound engineer: ecco alcune delle professioni che, grazie al veloce progresso tecnologico, possono essere svolte da casa senza difficoltà. In modalità smart working, ad esempio, è semplice registrare brani musicali e colonne sonore sfruttando software professionali e, se necessario, un microfono di qualità come Shure SM58. Auricolari e altoparlanti per PC sono componenti fondamentali per qualsiasi impiego basato sul suono. Ma anche, più semplicemente, per effettuare chiamate e videochiamate estremamente pulite. Prodotti con filo e senza: nella nostra selezione ce n’è per tutti i gusti. Iniziamo con una coppia di diffusori da scrivania in grado di offrire un audio equilibrato e cristallino. Grazie agli 80 W di potenza, gli altoparlanti Yamaha NS-AW194 rappresentano una soluzione affidabile e conveniente. Per chi cerchi una spinta maggiore sulle basse frequenze, Logitech Z623 è la risposta perfetta. Parliamo di un sistema audio a due canali completato da un subwoofer potente che assicura un suono dinamico e dirompente. Spostandoci in ambito di prodotti wireless, vogliamo consigliare un Bluetooth speaker dalla straordinaria affidabilità. Bose SoundLink Revolve, alla fedeltà acustica che è marchio di fabbrica dell’azienda, somma una versatilità eccellente. Utilizzabile con qualsiasi tipo di device smart, monta una capiente batteria ricaricabile dalla lunga autonomia. Venendo alle cuffie dedicate ai professionisti, abbiamo selezionato alcuni modelli ad elevata flessibilità, con o senza cavo. Le cuffie Bluetooth on-ear Sony WH-CH510 mettono in perfetto equilibrio resa sonora e convenienza, comportandosi bene anche durante le chiamate, grazie al buon microfono integrato. Ancora meglio si comportano le cuffie Jabra BIZ 1500 Duo, dotate di monopadiglione e comodissimo microfono con archetto. Pensate specificamente per call center e assistenti personali che operino da remoto, includono un’evoluta tecnologia per la cancellazione del rumore. Ma non solo: grazie al sistema PeakStop i volumi risultano sempre ben compressi, andando ad evitare fastidiosi picchi acustici. Confortevoli e leggere, sono nate per affrontare lunghe sessioni telefoniche. Per chi sia alla ricerca di una soluzione altrettanto funzionale ma priva di cavi, consigliamo gli auricolari in-ear Huawei FreeBuds 3. Fra i migliori in commercio per qualità audio e confort, vantano una durata della batteria superiore alla media. In ultimo ma non certo per importanza, abbiamo scelto le cuffie wireless over-ear Beats Solo3. Siamo al cospetto di un modello ormai iconico e largamente apprezzato dai professionisti. Audio cristallino e potente, padiglioni morbidi, ottima batteria e microfono di qualità: ecco l’identikit di un prodotto che brilla anche dal punto di vista estetico.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Webcam e dispositivi professionali per videoconferenze

Chi pratica lo smart working ha bisogno di comunicare progressi e risultati in tempo reale, adattando le strategie operative a seconda della specifica situazione. E durante le fasi di lavorazione, le videoconferenze sono gli strumenti più agili per fare il punto della situazione, per confrontarsi sulle azioni successive e monitorare quelle già messe in atto. I notebook sono sempre provvisti di fotocamera e microfono ma non sempre di qualità. Per questo, la scelta di una buona webcam è la risposta giusta sia per il portatile che per il desktop PC. Microsoft LifeCam HD-3000 rappresenta una soluzione economica e completa. Non male la qualità video grazie alla risoluzione HD e discreto anche il comparto audio. Veloce da installare, è subito pronta all’uso. Più evoluta è la webcam Logitech C920, un modello semiprofessionale molto solido e versatile. Il supporto pieghevole, infatti, si apre e chiude per garantire sempre la giusta inquadratura. Ed il microfono integrato coglie al meglio tutte le sfumature della voce, anche a distanza. Salendo ancora di livello, fra i migliori sistemi in assoluto, non potevamo non inserire Logitech BCC950. Si tratta di una conference cam da scrivania con fotocamera regolabile in varie posizioni, provvista di microfono e speaker. Arricchita anche da un pratico telecomando, espande all’ennesima potenza la resa audio e video durante le conference call. Infine, abbiamo inserito nella selezione anche un microfono Bluetooth con cavo USB. Trust Mico non solo è pensato per comunicare in presa diretta ma si rivolge anche agli youtubers che desiderino registrare la voce con notevole pulizia e fedeltà sonora.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Sfruttare lo smartphone per la produttività

smart working migliori smartphone
Device versatile per eccellenza, lo smartphone può farsi strumento professionale a 360 gradi. Comunicare a vari livelli, effettuare registrazioni audio e video, scaricare utili informazioni dalla rete in qualsiasi momento: ecco solo alcune delle task lavorative eseguibili facilmente col cellulare. Senza considerare le funzionalità aggiuntive dei modelli top di gamma, fra cui la possibilità di scrivere e prendere appunti con una penna grafica. Emblematico in tal senso è Samsung Galaxy Note10 Plus, un device per lo smart working a tutto tondo. Enorme display, straordinarie fotocamere e la S-Pen compresa nella confezione lo rendono davvero completo. Sul versante iOS, Apple iPhone 11 non è certo da meno, sebbene privo di penna digitale nel set base. Oltre all’estrema intuitività del sistema operativo, a colpire è la suite di app incluse dal produttore e pensate per effettuare riprese e montaggi video di livello professionale. Ma anche per garantire una resa audio eccellente. Sistemi di sicurezza evoluti e impiego avanzato dell’intelligenza artificiale permettono al dispositivo di affrontare al meglio qualsiasi scenario lavorativo. Per chi sia alla ricerca di un modello dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, OnePlus 7T è la soluzione perfetta. Anche in questo caso, la solidità delle performance rende il device un naturale candidato per il lavoro agile da casa. Hardware e display, infatti, si mostrano davvero al top. Nella stessa fascia di prezzo, si colloca anche Google Pixel 4, il miglior smartphone del colosso di Mountain View. In questo caso, oltre alle prestazioni, a colpire è la perfetta integrazione dei servizi Google, elemento che spinge molto in alto l’asticella della produttività.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Tablet e tavolette grafiche: il top per la creatività

Disegnare, prendere appunti, elaborare immagini in modo intuitivo: ecco solo alcune delle funzionalità che tablet e tavoletta grafica offrono ai professionisti. Oltre alla possibilità di collegare una tastiera Bluetooth esterna destinata alla scrittura, questi modelli supportano specifiche penne grafiche pensate per estendere ancora di più la produttività dello smart working. Cominciamo con un modello dal prezzo molto interessante: Microsoft Surface Go. Il tablet entry-level di Microsoft è uno strumento completo e versatile, mosso dall’ottimo processore Intel Pentium 4415Y. Prestante e poco energivoro, assicura una solida autonomia e si mostra perfettamente compatibile con notebook e desktop PC a base Windows. Agli amanti del sistema operativo Android, invece, consigliamo il Samsung Galaxy Tab S6, un tablet difficile da battere in quanto a pura potenza. CPU Qualcomm Snapdragon 855, 6 GB di RAM e unità a stato solido da 128 GB: ecco le specifiche tecniche del top di gamma Samsung che include nella confezione anche la polivalente S-Pen. Se parliamo di tablet affidabili e performanti, è impossibile prescindere dai device Apple. Proprio per questo, ne abbiamo scelti due, uno più economico, l’altro più evoluto. Apple iPad7 rappresenta l’ultima incarnazione del dispositivo più iconico di Cupertino. Flessibile e adatto a qualsiasi impiego, eccelle per qualità del display e delle fotocamere. In più, gestisce al meglio le task multimediali più semplici. Per chi, invece, ambisca al top delle prestazioni, il prodotto giusto è Apple iPad Pro3. Forte di uno strepitoso pannello Liquid Retina da 11 pollici, è un concentrato di tecnologia inserita all’interno di una scocca dallo spessore sottilissimo e dalle cornici ridotte all’osso. Spostandoci sul terreno delle tavolette grafiche, abbiamo selezionato due modelli Wacom in grado di rispondere bene alle esigenze dei creativi. Wacom Intuos S è una tavoletta grafica da 7 pollici che offre molteplici possibilità a disegnatori, fumettisti, fotografi e animatori 3D. Collegabile al computer via cavo USB o in modalità wireless, conta anche su un software proprietario ricco di filtri ed effetti. Disegnare direttamente sullo schermo e aggiustare immagini con Photoshop non è mai stato così semplice e intuitivo. E concludiamo con un altro prodotto Wacom ma questa volta più particolare. Wacom Bamboo Slate Large, infatti, è una tavoletta che impiega una penna a sfera elettrostatica per digitalizzare in tempo reale il nostro lavoro. Posizionando la tavoletta sotto un blocco di carta e scrivendovi sopra in modo tradizionale, i nostri appunti e disegni verranno inviati all’istante allo smartphone, al tablet o al computer.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Archiviazione dati: pen drive, HDD, SSD e server NAS

Il titolo del paragrafo riassume tutte le tipologie di device per l’archiviazione dei dati che abbiamo inserito. Salvare files e condividerli con altri dispositivi: queste le principali attività cui è preposta un’unità del genere, che sia a stato solido o di tipo meccanico. Fondamentale per il lavoro da casa è l’utilizzo di una veloce pen drive USB, il sistema più pratico per trasferire dati. La nostra scelta è ricaduta sulla SanDisk Ultra USB 3.0, modello compatto e leggero con capacità interna da 256 GB. Per chi richieda ancora più spazio, magari per effettuare regolari backup, consigliamo un hard disk esterno tradizionale, ovvero di tipo meccanico. È questo il caso del Maxtor M3 Portable, curato nel design, leggerissimo e forte di ben 4 TB di capacità. Se, invece, è la velocità di trasferimento la nostra priorità, meglio optare per un SSD, device che funziona in modo analogo all’hard disk ma senza movimenti meccanici. E tale elemento, andando ad eliminare ogni tipo di attrito, rende il passaggio dei dati molto più rapido. Samsung Portable T5 è l’SSD che più ci ha convinto per rapporto fra prezzo e prestazioni. Silenzioso e fulmineo, vanta 1 TB di capacità di archiviazione. E concludiamo la selezione con un prodotto più costoso ma anche più dichiaratamente orientato all’impiego professionale. Synology Diskstation DS420j è un sistema NAS per uso domestico in grado di creare un server per l’interscambio di informazioni all’interno della rete. Parliamo di un vero e proprio computer destinato a quest’unica mansione. Capace di accogliere fino a 4 HDD, supporta una capacità massima di 64 TB.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Stampanti wireless veloci e silenziose

Nonostante la decisa spinta tecnologica che sta investendo il mondo dello smart working e del lavoro in generale, il ruolo della stampante risulta ancora imprescindibile (sul Magazine di Trovaprezzi, le migliori stampanti economiche). Lavorare su un report cartaceo, sulle bozze di un testo o stampare i biglietti per un viaggio di lavoro: ecco solo alcune delle task più comuni che la stampante è in grado di svolgere. E per assicurare una superiore versatilità, nella nostra selezione, abbiamo scelto solo modelli wireless. Cominciamo con una stampante multifunzione a getto d’inchiostro robusta ed efficiente. Canon PIXMA TR4550 è un vero best-buy di fascia economica, mostrandosi anche molto accurata nella resa cromatica. Per chi, invece, sia alla ricerca di un dispositivo più veloce, consigliamo vivamente la stampante laser HP Laser 107w. Semplice da configurare e mettere in funzione, si mostra anche molto compatta e curata nel design. Parliamo di un modello che stampa solo in bianco e nero ma lo fa in modo egregio. Anche Lexmark MB2236adw è una stampante laser monocromatica che, però, si presta anche per effettuare copie, scansioni e fax. Si tratta di un modello multifunzione con tanto di ampio cassetto da 250 fogli e modalità di stampa fronte retro. In ultimo ma non per importanza, abbiamo scelto la stampante LED Brother HL-L3210CW. Gradino evolutivo superiore rispetto alle tradizionali macchine laser, stampa anche a colori con qualità e velocità invidiabili.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Il confort al primo posto: la postazione di lavoro

Nel corso della nostra guida speciale dedicata allo smart working, abbiamo parlato dei device più utili per il lavoro da casa. Se i prodotti con anima Hi-Tech offrono il massimo a freelance e professionisti in termini di produttività, c’è un altro elemento da non sottovalutare: il confort della postazione di lavoro. Lo spazio che ci siamo ritagliati a casa per il lavoro agile richiede una certa organizzazione e, soprattutto, una buona dose di comodità. Il punto di partenza per costruire uno studio casalingo resta la seduta. Una poltrona ergonomica, morbida e realizzata con materiali di qualità può fare davvero la differenza durante prolungate sessioni al computer. E Unisit Jupiter è un modello che mette in equilibrio perfetto confort e convenienza. Disponibile in molteplici varianti cromatiche, è una poltrona da ufficio provvista di ruote e disponibile con o senza braccioli. Per chi sia alla ricerca della comodità senza compromessi, abbiamo anche selezionato varie soluzioni di fascia alta. Denominate “poltrone presidenziali”, sono tutte dotate di ruote e braccioli. Ma la vera marcia in più è data dai rivestimenti e dalle imbottiture. Seduta e schienale in pelle offrono ergonomia e stile mentre gli interni in spugna morbida sono il top in quanto a comodità. Altezza ed inclinazione, infine, sono completamente personalizzabili. Su una scrivania da lavoro che si rispetti non può mancare una lampada da ufficio di qualità. Luminose, pieghevoli e curate nel design, le lampade Unilux sono progettate appositamente per l’impiego professionale. Fra i tanti modelli in catalogo, non mancano quelli provvisti di lente zoom che unisce illuminazione e ingrandimento dei dettagli. Anche la lampada Faro Barcellona Niko coniuga due funzionalità. Oltre ad illuminare a dovere la postazione di lavoro, infatti, funziona come dock di ricarica wireless per lo smartphone. Stilosa e dall’approccio smart, è il top per il professionista sempre al passo coi tempi. Gli ultimi due accessori della selezione, si legano strettamente all’utilizzo del notebook. I Trust Cooling Stand sono ottimi supporti per il portatile, in grado di inclinarsi per migliorare la postura durante la digitazione. E montano due potenti ventole per raffreddare il laptop. Mentre i poggiapolsi per tastiera, venduti in tante varianti differenti, garantiscono la posizione ottimale a mani e polsi, non affaticando i tendini.
(Dati aggiornati ad aprile 2020 e soggetti a variazione nel tempo)

Le marche più popolari

Torna su