Nuovo Dyson V15: cosa cambia rispetto al V11?

Da qualche settimana c’è un nuovo aspirapolvere Dyson in vendita: è l’ultratecnologico V15. Ma cosa cambia davvero rispetto al modello precedente?
Di Irene Bicchielli 9 luglio 2021
dyson_v15

Scegliere l’aspirapolvere giusto non è facile come sembra! E diventa ancora più complicato se parliamo di modelli top di gamma come quelli firmati Dyson.

Se pensavate che l’azienda britannica avesse raggiunto il massimo delle prestazioni con il Dyson V11, è arrivato il momento di ricredervi: da poche settimane in commercio, il Dyson V15 Detect Absolute sembra essere ancora più efficiente, tecnologico ed ecologico. Tutto ciò ovviamente con un leggero aumento di prezzo.

Vale la pena spendere di più per l’ultimo modello? Che cos’ha in più il Dyson V15 rispetto alla versione precedente? In questo articolo faremo un confronto per capire le reali differenze.

Dyson V15 Detect Absolute: le caratteristiche

Cominciamo con una panoramica del Dyson V15 Detect Absolute, scoprendo nel dettaglio quali sono le sue caratteristiche tecniche e le funzionalità che lo rendono tanto speciale.

Laser verde

La grande novità del Dyson V15 è sicuramente la presenza di un laser verde montato all’interno della spazzola Slim Fluffy. Ma a cosa serve il laser? In poche parole, il laser illumina la strada durante la pulizia, il che torna parecchio utile quando si devono raggiungere gli angoli più nascosti, dietro i mobili, sotto i divani o dietro le tende.

Dyson V15 Laser verde

Dyson V15: il laser verde

Una volta provato, vi chiederete come avete fatto finora a pulire “alla cieca”! Grazie al laser, infatti, diventano visibili tutte le polveri fini, i capelli e le microparticelle che altrimenti si mimetizzano col pavimento.

Dispositivo anti groviglio

Chi ha animali in casa lo sa bene: i peli, ma anche i capelli, che si accumulano nell’aspirapolvere, possono diventare un vero incubo da pulire e  da eliminare. Grazie al sistema anti groviglio brevettato da Dyson, un pettine dentato raschia tutti i capelli e i filamenti che si attorcigliano lungo le spazzole e li spinge direttamente dentro il contenitore di raccolta.

La manutenzione viene quindi ridotta al minimo, anche grazie alla nuova spazzola High Torque (un’altra novità in questo modello), che è dotata di 56 denti in policarbonato che distruggono i peli e i capelli in piccoli frammenti, riducendo ulteriormente la possibilità di grovigli.

Sensore piezoelettrico

Infine, possiamo tranquillamente affermare che il Dyson V15 è un aspirapolvere intelligente. Il sensore piezoelettrico è una componente che stima la dimensione delle particelle di polvere in entrata e rilascia un’analisi accurata che potete leggere direttamente sul display LCD. In pratica, viene visualizzato un grafico a istogrammi dove lo sporco viene raccolto in quattro diverse classi di grandezza.

Dyson V15 Sensore Piezoelettrico

Dyson V15: il sensore piezoelettrico

Al di là dell’amor di statistica, questa funzione è molto utile perché dialoga direttamente con il motore: quando il sensore rileva elevate quantità di polvere, adatta automaticamente la potenza per migliorare l’efficienza e ottenere una pulizia migliore.

Dyson V15 e V11 a confronto

E adesso entriamo nel dettaglio e facciamo un confronto tra il Dyson V15 e il modello precedente, il Dyson V11.

Design

Dal punto di vista prettamente estetico, non troverete grandi differenze. Il design bombato e massiccio è più o meno lo stesso, così come il peso: entrambi pesano circa 3 Kg, quindi sulla leggerezza potete stare tranquilli. Ovviamente entrambi i modelli sono senza fili, quindi molto maneggevoli.

dyson v11 e dyson v15 differenze e display

Dyson V11 vs Dyson V15: design e display

Caratteristiche tecniche

Per quanto riguarda gli aspetti più tecnici, sulla batteria non troviamo grandi differenze: entrambi i modelli hanno un’autonomia di 60 minuti e si ricaricano completamente in 4/5 ore. Il serbatoio è identico e ha una capacità di 0,76 litri, così come identico è il livello di emissione acustica, di 82 dB. Il motore del Dyson V15 è però più potente di circa il 25% rispetto a quello del suo predecessore, che già era eccellente.

Prezzo

Come abbiamo anticipato, il prezzo del Dyson V15 è più alto rispetto a quello del Dyson V11 anche se non eccessivamente. Parliamo di meno di 50 euro (escludendo eventuali offerte speciali) che, su una spesa di oltre 600 euro, non sono pochi ma nemmeno tanti!

Dyson V15 o V11: quale scegliere?

In definitiva, il Dyson V15 è più potente e più tecnologico del V11 e la differenza di prezzo è trascurabile. Questo non significa che il Dyson V11 sia scarso, tutt’altro. Se volete accaparrarveli al miglior prezzo, sfogliate il volantino Comet all’interno della sezione volantini di Trovaprezzi.it.

Se avete in programma di acquistare un nuovo aspirapolvere, probabilmente è più conveniente optare per l’ultima versione visto che comunque presenta delle caratteristiche migliori e delle funzionalità nuove. Tuttavia, se già possedete un Dyson V11, non è ancora arrivato il momento di mandarlo in pensione: si tratta pur sempre di uno dei modelli migliori in circolazione! 

Ovviamente, dipende anche dall’utilizzo che ne farete: se avete una casa grande, con animali, bambini e diversi membri della famiglia, con il Dyson V15 le pulizie saranno ancora più efficienti e può valere la pena fare questo investimento. Se invece vivete da soli oppure in coppia, magari in una casa di piccola metratura, anche un modello più semplice ed economico può essere sufficiente.

Come sempre, non esiste un elettrodomestico perfetto per tutti, ma quello perfetto per voi!

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti