Android 12 è ufficiale, ma c’è ancora da aspettare

Google ha annunciato la versione definitiva di Android 12 ma c'è da attendere. Sarà disponibile per gli smartphone Pixel nelle prossime settimane.
Di Lucia Massaro @LuciaMassaro1 5 ottobre 2021
android 12

Mentre Facebook, Instagram e WhatsApp erano completamente bloccati, Google ha annunciato  la versione definitiva di Android 12, la nuova incarnazione del sistema operativo del robottino verde che è uscita dalla fase beta, in cui è stata testata da oltre 225 mila utenti, per diventare la piattaforma che vedremo a bordo degli smartphone Android nei prossimi mesi. C’è però da fare una precisazione: Big-G ha rilasciato il codice sorgente (AOSP), per cui non è ancora disponibile l’aggiornamento del sistema operativo per i dispositivi supportati. Dovremo attendere ancora un po’ prima di poter mettere le mani su Android 12.

Un annuncio inusuale da parte di Google, in quanto solitamente l’arrivo nella versione AOSP coincide con il rilascio dell’aggiornamento sugli smartphone Pixel. Questa volta non è stato così, probabilmente il colosso di Mountain View sta solo aspettando il debutto dei futuri Pixel 6 e Pixel 6 Pro che – tra le altre cose – saranno alimentati da un processore proprietario.

Android 12

Android 12 arriverà sugli smartphone Pixel (a partire da Pixel 3) nelle prossime settimane, per poi raggiungere gradualmente tutti gli altri dispositivi tra cui quelli Xiaomi, OnePlus, Samsung, OPPO, Realme e Vivo. In questo caso, le tempistiche di rilascio dipenderanno dai singoli produttori, ma la maggior parte degli smartphone lanciati nel 2021 riceveranno Android 12.

La nuova versione di Android si porta dietro diverse novità a partire da un’interfaccia grafica rinnovata con l’introduzione di Material You che offrirà maggiori opzioni di personalizzazione. Ecco un esempio: se scegliamo un mare azzurro come sfondo del telefono, il sistema riconoscerà automaticamente la tavolozza dei colori e li applicherà al resto degli elementi dell’interfaccia, come le icone. Non mancano poi le solite ottimizzazioni per un’esperienza più fluida e nuove funzionalità per la privacy: ci saranno, ad esempio, dei nuovi indicatori nella barra di stato che mostrano quando un’app sta utilizzando la fotocamera o il dispositivo. E molto altro ancora.

Lucia Massaro
Lucia Massaro

Classe 1990, formazione umanistica, laureata in Traduzione Specialistica e una passione nascosta per la tecnologia. Sono la prova lampante che nella vita ognuno è l’artefice del proprio destino. Ho iniziato a giocare con il primo computer quando avevo appena imparato a leggere. Man mano abbandonavo la pesante enciclopedia cartacea per passare a Encarta, la più famosa enciclopedia multimediale prodotta da...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti