Tech 11 marzo 2021

Dyson V11 o Dyson V10? Ecco tutte le differenze nel nostro video confronto

Dyson V11 VS Dyson V10

Dyson V11 Absolute Extra Pro e Dyson V10 Absolute presentano diversi punti in comune ma anche alcune differenze. Le due scope elettriche top di gamma dell’azienda inglese si presentano sul mercato con un potente e innovativo motore digitale, che ha consentito l’abbandono dell’aspirapolvere a traino in favore della maggiore versatilità d’uso della scopa elettrica, più leggera e facile da trasportare nella quotidianità.

Dyson V10 è disponibile in diverse varianti a partire da un prezzo di listino di 399 euro fino ad arrivare a un prezzo di 499 euro per la versione Absolute (la più accessoriata), mentre il più recente V11 parte da un prezzo di listino di 599 euro fino ad arrivare ai 799 euro della versione Absolute Extra Pro, di cui potete leggere qui la nostra recensione.

Quali sono le differenze tra i due modelli? Vale la pena spendere di più per il V11 o meglio risparmiare e preferire il modello precedente? Scopritelo nel nostro confronto scritto e approfondite tutti i dettagli nel video confronto.

V11 e V10: differenze costruttive

A parte la dotazione di accessori, che analizziamo più avanti, sebbene a una prima occhiata il V11 Extra Pro e il V10 Absolute possano sembrare molto simili ci si accorge subito di alcune differenze. Partendo dalla struttura che avvolge il motore, il V11 adotta infatti una nuova scatola del filtro semi-trasparente. Si può così controllare con un colpo d’occhio l’usura del filtro in modo da poterlo pulire o sostituire in maniera tempestiva.

Nella parte alta fa capolino il nuovo display LCD rotondo. Permette non solo di selezionare tre modalità di aspirazione: Eco, Boost, Automatica, ma indica l’autonomia residua in minuti per ciascuna di esse. Il V10 invece si limita a un semplice pulsante manuale per il cambio modalità e soprattutto l’indicazione dell’autonomia residua avviene tramite tre piccole tacche che però non danno modo di sapere quanto tempo ci rimane davvero per la pulizia.

Sempre parlando di batteria, tutte le versioni del V11 sono dotate di batteria sostituibile tramite un semplice tasto. Mentre la variante V11 Absolute Extra Pro di Dyson include la seconda batteria nella confezione, le altre consentono la sostituzione ma la seconda batteria va acquistata separatamente. Ciò consente di raddoppiare l’autonomia, cosa non possibile invece sul Dyson V10 Absolute.

La qualità dei materiali è invece molto simile, così come rimane invariato il sistema di svuotamento del serbatoio, il grilletto di attivazione e gli agganci dei vari accessori. Proprio per questo chi ha già un V10 e intende acquistare un V11 può comunque usare tutti gli accessori inclusi sia con l’uno che con l’altro.

Che differenze ci sono tra gli accessori del V10 e del V11?

Per quanto riguarda la dotazione di accessori consigliamo di valutare bene le varie versioni. Riguardo alle varianti Absolute del V10 e Absolute Extra Pro del V11 ci sono due grandi differenze. Il V11 integra, infatti, una doppia stazione di ricarica: oltre a quella da muro, disponibile anche sul V10, c’è la stazione di ricarica da pavimento. Elegante, di colore bianco e facile da montare, consente di posizionare l’aspirapolvere in poco spazio e anche i suoi accessori, oltre a permettere la ricarica della batteria.

Una soluzione ideale per chi non intende forare il muro per installare la stazione di ricarica da muro. Inoltre, cambia la spazzola principale. Mentre sulla scopa elettrica V10 Absolute è inclusa una spazzola con doppia fila di setole tradizionale, sulla scopa elettrica V11 troviamo la nuova spazzola High Torque, in grado di garantire una migliore aderenza su tutte le superfici e una pulizia più profonda.

Differenze tecnologiche tra V10 e V11

A livello di motore troviamo sia all’interno del V10 che del V11 lo stesso elemento. Si tratta dell’innovativo motore Dyson digitale che ha richiesto ben otto anni di sviluppo e in grado di restituire fino a 125.000 giri di rotazione e una potenza di aspirazione di ben 79.000g, coadiuvato da 14 cicloni sia sul V11 che sul V10.

Quello che cambia è la tecnologia con cui il motore è stato implementato. Mentre il V10 potremmo definirlo come più analogico, il V11 integra tre sensori intelligenti che comunicano tra di loro. Uno nel motore digitale, il secondo nella batteria e il terzo nella spazzola High Torque.

Il Dyson V11 Absolute Extra Pro riconosce così la superficie che sta pulendo, quanto sporco è presente e adatta tutti gli elementi istante per istante per fornire il giusto mix tra potenza di aspirazione e durata della batteria.

Differenze nell’uso di tutti i giorni tra V10 e V11

La diversa tecnologia consente al V11 Extra Pro di offrire un’ottima efficacia di pulizia ma con un’autonomia decisamente superiore. Si arriva tranquillamente a superare la mezz’ora reale di utilizzo, mentre con il Dyson V10 difficilmente si superano i 15 minuti in modalità di aspirazione massima.

Quindi si pulisce più a fondo, più a lungo e con maggiore versatilità. Un’altra differenza tra i due aspirapolvere è che il V11 risulta, a causa di un sistema di filtraggio ottimizzato, un po’ più silenzioso rispetto alla versione precedente.

Ciò causa meno stress sonoro durante l’uso e consente l’operatività anche quando ci sono altre persone in casa. A livello di pulizia la vera la differenza la fa la spazzola High Torque, che consente di aderire meglio alle superfici e quindi di aspirare a fondo con meno passate per risultati ottimali in pochi minuti.

V11 o V10: quale scegliere?

La scelta è ovviamente influenzata dal prezzo. Il Dyson V11 Extra Pro è da preferire per chi desidera un dispositivo che oltre a essere estremamente efficace permette di essere anche un po’ più intelligente. La modalità automatica fa la differenza e la grande autonomia si rivela un’alleata formidabile nella vita di tutti i giorni.

Il Dyson V10 Absolute può ancora oggi essere preferito da chi cerca qualcosa di più analogico, con un prezzo più basso ma comunque in grado di garantire un livello di pulizia ancora lontano per la maggior parte dei concorrenti disponibili sul mercato.

Saverio Alloggio
Saverio Alloggio

Sono nato nel 1990 e ho vissuto da adolescente l’arrivo degli smartphone. La mia passione per la tecnologia è nata però ben prima, iniziando ad assemblare computer in quinta elementare. Circuiti e schede di rete mi hanno affascinato da quando ne ho memoria. È stato il 2007 però l’anno della svolta: sono stato tra i pochi italiani (rispetto ai numeri...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

pulizie di primavera
Lifestyle 8 aprile 2021

Pulizie di primavera? Come organizzarsi per rimettere la casa a nuovo

(Questo articolo è stato aggiornato l'8 aprile 2021) Le cosiddette pulizie di primavera sono quelle pulizie approfondite che si fanno periodicamente, una o due volte all’anno (di solito a inizio primavera, per

Ecovacs Deebot N8+
Tech 24 marzo 2021

Ecovacs Deebot N8+, il robot aspirapolvere che si auto-svuota

Ecovacs Deebot N8+ è il nuovo robot aspirapolvere del noto brand. La vera novità rispetto ai modelli precedenti, e in particolar modo all’OZMO 920, è il sistema di svuotamento automatico e autonomo del

Dyson V11 Absolute Extra Pro
Lifestyle 19 febbraio 2021

Recensione Dyson V11 Absolute Extra Pro: difficile trovare di meglio

La gamma V11 di Dyson si compone ormai di ben sette modelli che cercano di soddisfare tutte le esigenze. Tra questi abbiamo provato a fondo Dyson V11 Absolute Exta Pro, la variante