Lifestyle 3 ottobre 2019

Come pulire il condizionatore dopo l’estate?

come pulire il condizionatore

Una delle regole fondamentali per mantenere in buona salute i nostri elettrodomestici, è quella di pulirli periodicamente in modo da preservarne al meglio il funzionamento. Nel caso specifico dei condizionatori, mentre durante l’anno è sufficiente una pulizia ordinaria della parte esterna, prima e dopo l’estate sarebbe buona norma fare una pulizia approfondita: durante i mesi caldi, infatti, il vostro apparecchio sarà sottoposto a un uso intensivo e una pulizia straordinaria, soprattutto della parte interna e dei filtri, si rende necessaria per farlo funzionare al meglio e per mantenerlo pulito durante l’inverno, quando sarà spento. Ecco qualche consiglio per una perfetta pulizia del condizionatore dopo l’estate, da fare in casa e senza nessuna attrezzatura particolare.

Come pulire il condizionatore dopo l’estate

La corretta manutenzione del condizionatore è importante per diverse ragioni. Innanzitutto, per far durare più a lungo il nostro apparecchio e per evitare fastidiosi blocchi (ovviamente proprio quando ne abbiamo bisogno!) dovuti all’accumulo di polvere nei meccanismi interni e nei filtri. C’è poi una motivazione legata alla salute: per respirare un’aria salubre e pulita, è importante che i filtri siano liberi da polvere, batteri, pollini e altre sostanze che, inalate, potrebbero essere nocive. Infine, un condizionatore che funziona in modo efficiente consente anche di risparmiare energia e quindi di avere bollette della luce meno salate!

Ma come pulire il condizionatore, dunque? Non avrete bisogno dell’aiuto di tecnici o professionisti ma soltanto di un’aspirapolvere, un panno in microfibra e un detergente.

come pulire il condizionatore dopo l'estate

Pulizia della parte interna

La cosa più importante è ovviamente la pulizia della parte interna. Prima di cominciare, assicuratevi che l’apparecchio sia staccato dalla corrente, poi togliete il coperchio dello split e, utilizzando una normale aspirapolvere come Hoover BR71 Breeze eliminate lo sporco più visibile e la polvere accumulata durante il periodo estivo. Successivamente pulite le parti interne utilizzando una semplice spugnetta o panno in microfibra e uno specifico detergente ad azione germicida; se non volete usare prodotti chimici, potete scegliere anche rimedi naturali, generalmente l’aceto di vino bianco oppure l’olio di tea tree sono considerati degli ottimi germicidi naturali.

Una volta terminato questo passaggio, rimuovete il filtro e dedicatevi alla sua pulizia. Per prima cosa eliminate la polvere accumulata con un’aspirapolvere e poi lavatelo con acqua tiepida e sapone neutro. Se avete un condizionatore a carboni attivi, come Olimpia Splendid Unico Smart 10 SF, potete semplicemente rimuovere quelli esauriti e procedere al lavaggio di quelli ancora utilizzabili; se invece avete un apparecchio con filtro a rete in nylon, rimuovetelo, eliminate il grosso della polvere e poi lavatelo. Una cosa importantissima è assicurare ai filtri una corretta asciugatura: dovranno essere lasciati in un ambiente chiuso, lontani dai raggi del sole, perché altrimenti potrebbero accumulare subito sporco. Prima di rimettere i filtri al loro posto, pulite anche le bocchette di emissione, rimuovete la polvere dagli erogatori e passate uno spray germicida anche sui filtri stessi. Se notate che alcuni filtri sono danneggiati oppure lo sporco accumulato non viene via nemmeno con la pulizia, probabilmente è giunto il momento di sostituirli.

Una volta completata la pulizia delle parti interne del condizionatore, accendete l’apparecchio e lasciatelo in funzione per almeno una decina di minuti, per assicurarvi che funzioni correttamente.

Pulizia dell’unità esterna

Per completare la pulizia straordinaria, non dimenticare di igienizzare anche l’unità esterna del condizionatore perché anche lì potrebbe essersi accumulata polvere, smog e pollini. Anche in questo caso, per prima cosa staccate l’apparecchio dalla presa di corrente, poi procedete con un’aspirapolvere come Rowenta Compact Power Cyclonic a rimuovere tutto lo sporco superficiale. Successivamente passate un panno in microfibra umido con un detergente specifico, in modo da eliminare definitivamente germi e batteri presenti. Controllate anche le tubazioni esterne: se sono rovinate, dovrete provvedere a farle sostituire, altrimenti basterà una bella pulita; in vista dell’inverno, procuratevi un telo in plastica che protegga l’apparecchio esterno da pioggia, vento, grandine e neve durante i mesi freddi.

Ci sono poi alcuni interventi di manutenzione dei condizionatori che devono essere invece effettuati da un tecnico specializzato: in particolare, la sanificazione, obbligatorio per legge ogni due anni, e il controllo del gas del condensatore poiché in caso di perdite il rendimento del condizionatore peggiorerebbe e i consumi in bolletta aumenterebbero. Inoltre, sul manuale che l’installatore vi avrà consegnato al momento del montaggio, dovrebbe essere indicato ogni quanto si consiglia di fare un controllo generale sull’impianto.

Irene Bicchielli
Irene Bicchielli

Nata nel 1988 a Firenze, dove vive ancora oggi, ha da sempre uno smisurato amore per le parole. Ha imparato a leggere e a scrivere prima delle scuole elementari e da allora non ha più smesso: lettrice seriale con un'originale passione per i romanzi storici, ha frequentato il liceo classico e poi si è laureata in Scienze Politiche per diventare...Leggi tutto

Scrivi un commento

Altri articoli che potrebbero interessarti

come pulire la stufa a pellet
Lifestyle 12 novembre 2019

Come pulire la stufa a pellet? Consigli e indicazioni utili

Le case riscaldate con le migliori stufe a pellet sono sempre di più: si tratta infatti di un metodo di riscaldamento ecologico, economico ed efficiente. Il pellet, il materiale utilizzato come combustibile,

differenze tra scopa elettrica e aspirapolvere
Lifestyle 1 novembre 2019

Le differenze tra aspirapolvere e scopa elettrica

(Questo articolo, pubblicato nel Magazine di Trovaprezzi.it il 17 novembre 2018, è stato aggiornato in data 1 novembre 2019) Alla domanda “quali sono le differenze tra aspirapolvere e scopa elettrica?”, probabilmente in molti

Roomba i7+ e Braava Jet M6
Lifestyle 17 ottobre 2019

iRobot Roomba i7+ e Braava Jet m6 per una casa smart

iRobot con i suoi Roomba si è mostrata essere precursore nel settore degli aspirapolvere robot e della pulizia casalinga e ha adesso a disposizione una gamma completa di dispositivi adatti a soddisfare